Riconversione Aziendale: norme e numeri

Aggiornato il: apr 6


Cari Lettori,

un vigoroso buon giorno!

Come vanno i "domiciliari"?


Non sentivo il profumo dell'aria pulita a Milano dal lontano 1978 quando all'età di sei anni scopersi a quest'epoca cosa fosse la primavera: sole netto, cielo blu e fiori accesi di colori intensi.


Lo special di oggi è dedicato alla conversione produttiva delle aziende che, come in tempo di guerra, si adoperano per produrre i device necessari alla popolazione per fronteggiare l'emergenza del caso.

Sto parlando di aziende manufatturiere della moda (come Gucci, Prada, Fendi, Ferragamo ed altre > qui l'approfondimento https://www.iodonna.it/attualita/storie-e-reportage/2020/03/23/coronavirus-le-aziende-della-moda-e-non-solo-ora-producono-camici-mascherine-e-respiratori/) che hanno iniziato a produrre mascherine, camici, tute e respiratori per combattere il Covid-19.


Il dott. Nicolò Rappa - specializzato in tema di privacy e normativa legale aziendale - ci favorisce le norme per la produzione delle mascherine e altri dispositivi medici e i riferimenti giuridico-sanitari da osservare :

"Il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 ha individuato una procedura semplificata per la produzione, importazione e immissione in commercio di mascherine, che consente a chi voglia e ne abbia la possibilità di distribuire in Italia mascherine a chi realmente ne abbia bisogno.

A tale scopo all'interno dell’Istituto Superiore di Sanità è stato creato un “Gruppo di lavoro dispositivi medici COVID-19” incaricato di effettuare apposite valutazioni di maschere facciali ad uso medico anche prive del marchio CE.

Il sito dell’ISS (https://www.iss.it/procedure-per-richiesta-produzione-mascherine) fornisce tutte le istruzioni in merito e mette a disposizione anche un indirizzo e-mail per chiedere maggiori informazioni mascherinecovid-19@iss.it."



Qui invece trovate il link per l'approfondimento tematico del Sole24Ore sulla conversione di altre aziende (Ramazzotti per l'alcol ad esempio) per altri prodotti:

https://www.ilsole24ore.com/art/da-miroglio-menarini-fabbriche-che-si-riconvertono-contro-coronavirus-ADLIFdD?refresh_ce=1.

Un grandissimo sforzo da parte di tutti gli imprenditori italiani a cui va il merito di non aver atteso che il governo li sollecitasse per convertire la produzione. Seppur atto necessario, esso però a mio avviso conserva la bellezza del coraggio della vita e della lotta per conservarla.

Ricordo un video del prof. Umberto Galimberti che diceva che nell'era della tecnica chi ha le macchine per produrre oggetti sopravvive anche alla omologazione....


Ricordo che ad esempio la Piaggio appena finita l'ultima guerra, durante la quale produceva rotori ed eliche per gli aerei militari - convertì con grande sforzo la produzione e nacque così il primo motorino della Piaggio family, che permise agli italiani di cominciare a spostarsi a cavallo di un ciclomotore. Certo l'Ing. Enrico Piaggio faticò non poco sia con le banche che con i concorrenti... ma ad oggi sappiamo che l'ostinata fatica lo portò alla vittoria...

Giusto a novembre 2019 la Rai trasmise questo bel film sul sogno di Piaggio, interpretato un ganzissimo Alessio Boni e una intrepida Violante Placido - di seguito il link di Raiplay per gustarselo oggi pomeriggio.

https://www.raiplay.it/video/2019/11/enrico-piaggio-un-sogno-italiano-e48d80c3-4242-4a57-b4dd-2dff80dd8b80.html


Altro film che mi sovviene ora per assonanza è l'Ora più buia interpretato da un magistrale Gary Oldman nei panni del panciuto Churchill che riuscì a riportare a casa

i soldati rimasti isolati a Dunquerque chiedendo alla popolazione di salire sulle loro barche private e attraversare la Manica, i quali riuscirono nella missione.... "perché senza vittoria non può esserci sopravvivenza!"


Più datato ma molto attuale invece Invasion che racconta di un virus alieno che rende gli umani degli automi ...ma grazie alla lotta e al convincimento di pochi i più si salveranno


Se è vero che nei momenti di crisi si vede di che stoffa è fatto un individuo, ciò vale anche per le organizzazioni e le nazioni e i governanti e spiace constatare che gli aiuti sono arrivati da America, Cina, Russia e Cuba anziché dai nostri fratelli di confine e questo non può passare inosservato, perché la gravità del bisogno è sovrana in questo momento. Omologare anche le risposte di aiuto - subordinandole alle logiche (opportunistiche) economiche - in frangenti di guerra come questo è da burocrati kafkiani e a chi non ne fosse ancora convinto invito alla lettura de Il Processo appunto di Franz Kafka o La Metamorfosi sempre del praghese impiegato assicurativo.


Chiudiamo il post di oggi con il suggerimento di Barbara P. : in 4 minuti visita guidata a Palazzo Moroni di Bergamo.... buona giornata, stay tuned in alto i cuori e belli attivi con la mente!

A martedì con Cassandra e il suo balcone...




0 visualizzazioni

© 2020 by Jin's Production

Telefono:  335-7903610

Via Melzi d'Eril , 26 - c/o Centro Medico Sempione

Via Goffredo Mameli, 20 - Milano

Strada Malaspina, 2 - Segrate

P.I 10312130965- C.F. MRNGSC72R68F205U

  • White Facebook Icon
  • LinkedIn
  • Instagram
  • YouTube
  • White Twitter Icon
  • Vimeo
  • Pinterest
  • TikTok
  • Blogger
  • Trip Advisor